Distretto Famiglia Progetto Strategico

Una breve sintesi del progetto strategico Festival del Gioco.

All’interno del territorio è stato attivato nel corso del 2013 il “Distretto Famiglia degli Altipiani Cimbri”. Fanno parte di questo organismo circa 40 soggetti, sia pubblici che privati, accomunati dall’intento di realizzare un progetto integrato e di sistema finalizzato alla crescita sociale, alla promozione del benessere ed al sostegno familiare.
Obiettivo è quello di rendere il territorio un ambito particolarmente attento ed adeguato nel dare risposte alle esigenze delle famiglie, sia residenti che ospiti. Famiglie che, oggi forse più di un tempo, necessitano di servizi mirati e specifici.
Per fare ciò, la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, ente coordinatore del Distretto Famiglia, in collaborazione con l’Azienda per il Turismo Folgaria, Lavarone e Luserna ha avviato un progetto che porterà alla realizzazione di diverse iniziative sia per la stagione estiva che invernale. Azioni, tra loro coerenti e sinergiche, che permetteranno al territorio di consolidare la propria immagine di destinazione turistica adatta alle famiglie e, quindi, accrescere nel medio periodo la propria capacità competitiva.
Tutte le iniziative che saranno proposte e sottoposte al Distretto dovranno concorre alla crescita culturale e sociale del territorio nonché alla valorizzazione delle risorse ambientali e umane. Ciò permetterà una crescita graduale e coerente, che potrà produrre risultati stabili.
Si procederà innanzitutto a sviluppare e meglio definire l’idea progettuale, ossia quella sorta di comune denominatore che dovrà collegare tutti gli elementi e le azioni del progetto.
A fare da file rouge tra i luoghi del territorio e le sue risorse sarà una fiaba che, facendo leva su elementi chiari della tradizione locale ma anche sull’immaginario, permetterà a grandi e piccini di trascorrere piacevoli giornate nel territorio. Protagonisti della stessa saranno una giovane strega ed il suo amico folletto che, vagando per l’altopiano, incontreranno particolari personaggi e vivranno entusiasmanti avventure. Non mancheranno certamente nella storia elementi cardine come l’Avéz del Prinzep o la Strega Baitza ... ma non vogliamo anticipare altro.
I bambini e le loro famiglie avranno quindi la possibilità di rivivere la storia giocando, attraverso una serie di installazioni, attività ludiche, attività di animazione, percorsi e “tracce” che consentiranno un coinvolgimento positivo e divertente.
Durante la fase di progettazione si terrà conto delle persone disabili e saranno prodotti sforzi per rendere i luoghi e le iniziative accessibili a tutti.
A suggellare il tema del gioco sarà il “Festival del Gioco”, una manifestazione prevista nell’arco della stagione estiva (prima edizione nell’estate 2014) in cui saranno concentrate attività di animazione e verranno ufficialmente presentate al pubblico le prime installazioni.
Un evento che, coerentemente con il desiderio di rendere il territorio accessibile a tutti, sarà una manifestazione marchiata Open Event. La certificazione della manifestazione sarà realizzata grazie alla collaborazione attivata con Accademia della Montagna del Trentino che promuove e sensibilizza sull’interessante tema del turismo accessibile.
All’interno del processo di certificazione sarà avviata la fase di mappatura dei sentieri e dei percorsi del territorio. Questa importante iniziativa permetterà l’individuazione di “sentieri Open” (accessibili a tutti: carrozzine, passeggini, etc.) e la messa a disposizione all’ospite di informazioni dettagliate (tracciato GPS, profilo altimetrico, etc.).
Il progetto del Distretto, strutturato su più annualità, porterà i primi risultati già nell’anno in corso e vedrà protagonisti anche gli attori privati che saranno coinvolti sotto molteplici aspetti, anche quello della formazione.