Ti trovi in:

Home » La Comunità » Documenti » Stemma

Menu di navigazione

La Comunità

Stemma

Immagine decorativa

Lo stemma della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri racchiude simboli riguardanti la storia e la geografia degli Altipiani e simboli che sintetizzano il legame dei tre Comuni nella Comunità.

Lo scudo sannitico è diviso verticalmente in due parti uguali ed orizzontalmente in due parti a destra e tre a sinistra.

Nella parte a destra sono riportati una fortificazione sovrastata da una montagna innevata.

La fortificazione vuole ricordare un capitolo importante della storia del territorio e della comunità, coinvolti in prima linea nella Grande Guerra: la realizzazione, tra il 1907 e il 1914, del sistema fortificato austroungarico (Forte Belvedere/Gschwent, Forte Cima Vezzena, Forte Busa Verle, Forte Lusèrn, Forte Sommo Alto, Forte Cherle o San Sebastiano e Forte Dosso delle Somme) e la conseguente "guerra dei forti" (maggio 1915-maggio 1916).

La montagna rappresentata è il "Monte Cornetto", parte del massiccio della Vigolana, punto panoramico eccezionale che spazia sugli Altipiani, sulle vallate e montagne venete, sui laghi dell'alta Valsugana e sulle più elevate cime del Trentino orientale e occidentale.

Nella parte a sinistra vengono ripresi gli elementi essenziali dell'emblema dei tre comuni che ne compongono il territorio: tre abeti (Folgaria), il lago (Lavarone) e punta e mazzuolo (Luserna).

In alto al centro sovrasta una "M" quale ornamento fisso a richiamo dell'appellativo di "Magnifica" conferito alla Comunità dai Comuni che l'hanno costituita.

Anche i colori utilizzati hanno un significato preciso perché sono i principali colori presenti sul territorio: il verde rappresenta le foreste e i pascoli, il blu l'acqua, l'azzurro il cielo, il grigio la nuda roccia ed il bianco la neve.